Everyone Loves A Country Girl…. Erica Sunshine Lee, Cowboy’s Guest Ranch, Voghera 8/12/2017

IMG_20171208_224111
Erica Sunshine Lee si appresta a concludere il mini tour che ha raggiunto alcune località del nord Italia . Ieri sera (8 dicembre) toccava al Cowboy’s Guest Ranch di Voghera che ancora una volta si conferma come una delle locations più adatte nel nostro Paese per questo tipo di manifestazioni. Uno show divertente, metà in acustico e metà con la band (i Dixie Party) che proponeva brani tratti dal repertorio della cantante della Georgia, passando poi per alcune covers di “evergreens” che ovviamente hanno strappato numerosi applausi. Erica è una ragazza estremamente simpatica e cordiale che sa farsi amare dal pubblico e questo è, a mio giudizio, il tratto più saliente di questa giovane singer/songwriter dal carattere solare . Musicalmente parlando, dopo l’avvio abbastanza tradizionale dei primi albums, si sta spostando verso sonorità più moderne e in sintonia con il trend di Nashville, basta ascoltare l’ultimo album per rendersene conto, ma questo probabilmente fa parte di un percorso artistico che produce ugualmente risultati più che soddisfacenti. “Sono cresciuta ascoltando vari generi musicali” racconta in conferenza stampa “da Sade ( una vera e propria passione per “Smooth Operator”) ai Guns n Roses , ma la mia strada rimane la country music che mi da la possibilità di raccontare storie interessanti che parlano di vita vissuta. Ovviamente la mia musica trae ispirazione da varie fonti (dai Led Zeppelin ai Fleetwood Mac passando per Loretta Lynn, Johnny Cash e Shania Twain) ma tra le nuove regine della musica country mi ha particolarmente colpito lo stile di Jennifer Nettles ( dei Sugarland n.d.r.)”. Lo show, come dicevamo metà acustico e metà elettrico, si è articolato attraverso un serie di brani originali tra cui Georgia For This (da The South Will Rise Again del 2014), The Bottle Ain’t Enough (da Elixir del 2016), Everyone Loves a Country Girl (sempre da The South Will Rise Again), Drinking and Driving Me Crazy (da I’m Still Me del 2012) e alcune canzoni ( Summer Fling, Mojitos, I’m A Pirate e Chase The Night) dall’ultimo cd Buried Treasure. A questi bisogna aggiungere una serie di covers molto conosciute che ovviamente hanno scaldato ulteriormente la platea del Guest Ranch. Bella voce, ottima presenza scenica, giusto senso dell’humor e voglia di fare spettacolo hanno poi completato l’opera trasformando il concerto in un momento di divertimento all’insegna della buona musica. Atmosfera giusta, ottima compagnia e country music dal vivo. What else?. (Gianluca Sitta)

Posted in Articles and Reviews | Commenti disabilitati su Everyone Loves A Country Girl…. Erica Sunshine Lee, Cowboy’s Guest Ranch, Voghera 8/12/2017

VARIOUS ARTISTS “Won’t Be Home For Christmas”

xmas2017
Non è il convenzionale disco natalizio questo “Won’t Be Home For Christmas”, raccolta di canzoni che celebrano il periodo condividendo le emozioni talvolta contrastanti che lo accompagnano, dalla gioia e dalla serenità alla malinconia e alla solitudine. Il progetto, ricco ed articolato comprendente musicisti americani di primordine e artisti della sempre più sorprendente scena roots svedese legata ai suoni d’oltreoceano, è concepito e voluto da una delle figure guida nella promozione di country, folk, americana e anche rock in Europa: lo svedese, appunto, Peter Holmstedt. “Won’t Be Home For Christmas” è aperto da Elliott Murphy, nei primi anni settanta tra i predestinati a raccogliere l’eredità di Bob Dylan con alcuni splendidi album per delle major ma poi autore (comunque sempre più che bravo) di tantissimi prodotti incisi autonomamente con una intensa e solitaria “Five Days Of Christmas” che detta, con grande bravura, tempi e ‘mood’ di questo album. Tra le cose che più mi hanno coinvolto ci sono Kenny White che in compagnia di Marc Cohn e Larry Campbell regala una splendida “Christmas Day”, le eccellenti voci femminili di Jude Johnstone e Janni Littlepage con le pianistiche “”I Guess It’s Gonna Be That Way” e “Now That Winter’s Come” rispettivamente, l’australiano Kaurna Cronin con “Pavlova (Too)” e le visioni uniche del Natale ‘down under’ tra spiagge e bush, birre ghiacciate e bbq, il texano Bob Cheevers” in una ottima “The Spirit Of Christmas”, le rockeggianti “Christmas Ain’t Christmas” di Fayssoux Starling con godibilissime inflessioni rockabilly e il trio al femminile delle Refugees con Cindy Bullens, Wendy Waldman e Deborah Holland, Jack Tempchin (la cui fama e inevitabilmente legata agli Eagles per cui scrisse “Already Gone” e “Peaceful Easy Feeling”) con la rilassata “Christmas All Year Round”, Barry Ollman dal Colorado con “Winter’s Light” e Paul Kamm interprete della notevole “Where Are You Going Tonight”. Non mancano, a ulteriore dimostrazione della qualità della scena roots svedese, esempi come i Mudfish nella fiatistica ed affascinante “Winter’s Come To Life”, il songwriter Rambling Nicholas Heron con “Wee Lantern Of Snow”, Mikael Persson con “This December Night” e Citizen K in una “I Won’t Be Home This Christmas” con cori che ricordano molto i Beach Boys in un’atmosfera fresca e frizzante. Un lavoro questo che volutamente non gioca sulla riproposizione dei classici natalizi ma che rende ancora più veri i sentimenti legati a questi giorni con brani scritti appositamente per questa raccolta, veramente ben strutturata.(Remo Ricaldone)

Posted in Articles and Reviews | Commenti disabilitati su VARIOUS ARTISTS “Won’t Be Home For Christmas”

Italian Country & Western Dance Championship by AICOWED: intervista a Layla Forgiarini

24824497_10210965119988420_947199414_n
L’ Italian Country & Western Dance Championship by AICOWED è una competizione di ballo che raduna ogni anno nei pressi di Milano i migliori ballerini Europei pronti a sfidarsi su una delle piste più belle del circuito WCDF. E ovviamente, dove gareggiano i migliori lo show è assicurato. L’edizione 2017 si è tenuta il 17,18 e 19 Novembre al Crowne Plaza Milan Linate di San Donato Milanese nei pressi di Linate ed è stata un grande successo sia in termini di spettacolo che di pubblico. Ne parliamo con Layla Forgiarini che, insieme a Luana Giliberti, è l’organizzatrice di questo evento. P. Domanda iniziale scontata: come è andata l’edizione 2017? Buongiorno e grazie per questa opportunità di parlare del nostro evento. E’ andata alla grande, ogni anno diciamo che è la miglior edizione ma quest’anno era il 10° anniversario ed è stato tutto avvolto da un’atmosfera magica. Siamo grate per tutto, il lavoro duro è ripagato soprattutto dalla presenza dei competitori che ormai amano l’evento italiano, amano noi e possono approfittare delle gare per fare anche shopping oltre che visitare Milano. Le gare non sono unicamente scontro con avversari da battere, ma anche occasione di incontro con chi si vede magari anche solo una volta all’anno o durante gli eventi. Quest’anno poi è stato festeggiato con un mega show che ha visto in pista un gruppo di circa 50 ballerini italiani diretti dalle Coreografe Luana Giliberti (la straordinaria Event Director) e Chiara D’Amato dal titolo “Some of the reasons why Italians are so famous abroad”, una divertente e divertita ideale passerella tra successi musicali e personaggi cari al grande pubblico che è stato accolto entusiasticamente dai presenti in sala. E’ stato un lavoro immane, ma la passione e il talento di Luana e Chiara hanno avuto la meglio anche se mettere insieme per le prove gente proveniente da tutta Italia non è stato semplice. P. Una manifestazione sicuramente divertente, dove però tecnica e preparazione rimangono la componente principale. Come è nata l’dea di creare un evento di questo tipo? E’ indispensabile precisare che non abbiamo creato nulla in quanto ogni evento WCDF è una sorta di format con struttura, regole e tempi ben precisi. Diciamo che noi di nostro abbiamo aggiunto l’Aicowed Country Cup (giunta alla 9° edizione) che abbiamo definito “l’evento nell’evento” perché volevamo dare la possibilità ai ballerini social italiani di competere ed essere giudicati da una commissione imparziale e dare il modo di toccare con mano la straordinaria atmosfera che si vive nella nostra Dance Hall. Resta il fatto che i partecipanti agli eventi WCDF gareggiano per contendersi il titolo di campione del mondo di categoria, mentre i competitori della Aicowed Country Cup gareggiano in una competizione con un titolo nazionale. P. Cosa dobbiamo aspettarci dall’edizione 2018? Luana ed io non siamo solite svelare o dare anticipazioni, su questo siamo entrambe riservate, ma possiamo anticipare le date in cui si terrà l’11° Campionato italiano di country western dance, ovvero 16-17-18 novembre 2018. Sempre al Crowne Plaza che è ormai la casa del nostro evento, una location straordinaria e funzionale che è a misura di ballerino perché ha tutto: hotel, bar, ristorante, buffet e dance hall in un unico posto. Di questo dobbiamo ringraziare il Direttore, Signor Tolasi e la responsabile dell’ufficio Meeting & Conference Alessandra Miccoli che hanno creduto in noi e continuano a supportare il nostro evento con grande entusiasmo.

Posted in Articles and Reviews | Commenti disabilitati su Italian Country & Western Dance Championship by AICOWED: intervista a Layla Forgiarini

Italian Country & Western Dance Championship by AICOWED: interview with Layla Forgiarini

24824497_10210965119988420_947199414_n
The Italian Country & Western Dance Championship by AICOWED is an international dance competition that gathers every year in Milan the best European dancers ready to challenge each other on one of the most beautiful dance floors of the WCDF circuit. And of course, where the best ones compete, the show is guaranteed. The 2017 edition took place on 17,18 and 19 November at the Crowne Plaza Milan Linate in San Donato Milanese near Linate and was a great success both in terms of entertainment and public. We talk about it with Layla Forgiarini who, together with Luana Giliberti, the Event Director, is the organizer of this event.

P. First of all, how was the 2017 edition?
Good morning and thank you for this opportunity to talk about our event. It went great, every year we say it’s the best edition but this year was the 10th anniversary and it was all wrapped up in a magical atmosphere. We are grateful for everything, hard work is repaid above all by the presence of competitors who love the Italian event, they love us and can take advantage of the competit to do shopping as well as visiting Milan. The competitions are not just a clash with opponents to beat, but also an opportunity to meet with those who you see maybe even just once a year or during events.
This year it was celebrated with an entertaining show that saw on the track a group of about 50 Italian dancers directed by Choreographer Luana Giliberti (the extraordinary Event Director) and Chiara D’Amato entitled “Some of the reasons why Italians are so famous abroad “, a fun and entertaining ideal catwalk between musical hits and characters dear to the general public that was enthusiastically welcomed by those present in the hall. It was a huge job, but the passion and talent of Luana and Chiara got the better of us even if putting together people from all over Italy for rehearsals was not easy.

P. Layla why create a dance competition where obviously technique and preparation are the main component of the event?

It is essential to clarify that we have not created anything because every WCDF event is a sort of format with a precise structure, rules and timing. Let’s say that we have added the Aicowed Country Cup (now in its 9th edition) that we called “the event in the event” because we wanted to give the opportunity to Italian social dancers to compete and be judged by an impartial committee and give the way to touch the extraordinary atmosphere that you live in our Dance Hall. It’s worth remembering that the participants in WCDF events compete for the title of world champion in their own category, while the competitors of the Aicowed Country Cup compete in a competition with a national title.

P. What should we expect from the 2018 edition?

Luana and I are not used to unveiling or giving anticipations, we are both reserved, but we can anticipate the dates for the 11th Italian country western dance championship, on 16-17-18 November 2018 always at the Crowne Plaza which is the home of our event, an extraordinary and functional location that is suitable for a dancer because it has everything: hotel, bar, restaurant, buffet and dance hall in one place. We must thank the Director, Mr. Tolasi and the head of the Meeting & Conference office Ms. Alessandra Miccoli who believed in us and continue to support our event with great enthusiasm.

Posted in Articles In English | Commenti disabilitati su Italian Country & Western Dance Championship by AICOWED: interview with Layla Forgiarini