Planet Books #6 Ezio Guaitamacchi “ATLANTE ROCK” (Hoepli Editore, 2016)

9788820376772
“Atlante Rock” è, come esplica perfettamente il sottotitolo, un ‘viaggio nei luoghi della musica’, un corposo percorso nel passato e nel presente delle località che hanno fatto la storia della nostra musica e che contribuiscono a farla vivere ogni giorno a migliaia di appassionati. Ad accompagnarci in questo tragitto c’è Ezio Guaitamacchi, personaggio il cui vissuto copre diverse decadi ed è particolarmente ricco e variegato: giornalista, dj radiofonico, musicista e tanto altro, ha al suo attivo parecchi testi e il coinvolgimento in programmi televisivi, è stato il responsabile della nascita di riviste di nicchia ma importantissime come ‘Hi Folks!’ (tra gli anni ottanta e i primi novanta) e più ampiamente rock come ‘Jam’. “Atlante Rock” può essere utilizzato in vari modi: come guida turistico-musicale vista la minuzia di particolari e la generosità di informazioni, come spunto per (ri)scoprire i luoghi simbolo e culto della musica contemporanea e come celebrazione storica di scene fondamentali come New York, Los Angeles, Londra, Chicago, Dublino o San Francisco. Sono circa trenta gli itinerari entro cui sviscerare la nascita di generi, tendenze, mode e storia, tutti ricchi di annotazioni, di precise indicazioni geografiche e di curiosità. Dalle radici del blues e della country music con fermate nel delta del Mississippi, a Nashville, a New Orleans e a Chicago, passando per Memphis e le terre della cultura francofona cajun, fino a New York e i mille germogli della Grande Mela, folk revival e ribellioni punk inclusi, “Atlante Rock” risulta sempre molto interessante e foriero di nuove scoperte. Dalla ‘Summer of Love’ californiana alla scena di Laurel Canyon sulle colline di Los Angeles fino alla Seattle del movimento ‘grunge’, dalla ricchissima (musicalmente parlando) Austin, capitale texana incrocio di mille stili, alla costa del New Jersey patria di Bruce Springsteen e Southside Johnny, il viaggio non ha un attimo di sosta, concludendo il proprio percorso al di qua dell’Atlantico tra la Liverpool dei Beatles, la ‘swinging London’ e la magnifica Irlanda tra folk e blues, da Belfast a Dublino. Una lettura questa perfetta per l’estate ma consigliata per sognare tutto l’anno. E magari programmare un viaggio in qualcuno di questi luoghi.
(Remo Ricaldone)

This entry was posted in News. Bookmark the permalink.

Comments are closed.